Trasformare i problemi con visualizzazioni recettive

Questa è una tecnica di visualizzazione da utilizzare per trasformare in positivo situazioni che attualmente creano dolore, tensione o angoscia. E’ molto efficace nell’aiutare a identificare la causa interiore di problemi o malattie, così come di reazioni ricorrenti in situazioni problematiche. Si può anche usare questa tecnica di consapevolezza per trasformare sensazioni di disagio o malessere relative a specifiche aree del corpo.

“Guarire” le cause dei problemi

Ciò che viene usato in questa tecnica è il potere della mente. La mente è la causa fondamentale di tutti questi problemi. Altre concause sono di tipo dietetico, genetico, ambientale ecc. Inoltre, poiché la mente e il corpo sono strettamente connessi, ciò che accade nella mente si riflette sul corpo.
Usando immagini o metafore per descrivere ciò che ci comunica il corpo, possiamo avere accesso a esperienze più profonde e nascoste, che sono più vicine alla radice del problema, e quindi cambiarle velocemente. Visto che la mente e il corpo sono strettamente connessi, quando cambiamo l’immagine e/o la metafora nella nostra mente, le nostre emozioni e il nostro corpo cominciano a rispondere alla nuova immagine.
Poiché, è la saggezza propria di ciascuna persona ad entrare in contatto con l’immagine, ognuno può immediatamente integrare l’immagine trasformata. Quando si usa questa tecnica, è la propria saggezza interiore a mostrare cosa può essere fatto, e non qualcuno al di fuori di sé stessi.

Preparazione

Trovate un posto tranquillo, sedetevi su un cuscino, una sedia o per terra, e rilassatevi. Sdraiati o seduti, respirate ponendo l’attenzione sulle sensazioni al passaggio dell’aria attraverso la gola e giù nel torace. Fate 5 respiri profondi in questo modo.
Lasciate andare ogni tensione o preoccupazione, immaginate di farle uscire insieme all’aria durante l’espirazione.

Respirate alternativamente in ogni parte del corpo: inspirate, trattenete l’aria un momento mentre contraete i muscoli in quell’area, poi espirate e rilassatevi. Iniziate con i muscoli della testa e della mascella e terminate con le gambe e i piedi.
Una volta rilassati, si passa alla parte principale dell’esercizio.
Avrete bisogno di due fogli e dei colori (matite/pastelli/pennarelli).

Istruzioni

1. Individuate una situazione che vi spaventa o disturba, oppure un disagio fisico o emotivo, o ancora, un dolore vero e proprio presente attualmente nella vostra vita.

2. Prendete consapevolezza, mettetevi in una posizione comoda e ponete l’attenzione sul respiro. Spostate l’attenzione all’interno del corpo e procedete a una scansione mentale cercando un punto di tensione, dolore, calore o disagio, semplicemente permettendo al vostro intuito di guidarvi nell’area appropriata. Questa potrebbe essere l’area del corpo in cui si prova un malessere che è il risultato di una situazione precisa della propria vita o una zona malata.
Chiedete semplicemente al vostro intuito dove si è posizionato il disagio all’interno del corpo. Se ci sono più zone, chiedetevi su quale porre l’attenzione per prima, e abbiate fiducia nella risposta intuitiva.

3. Chiedete. Una volta che posta l’attenzione su quell’area, chiedetele di mostrarsi, in modo da presentarsi sotto forma di simbolo, colore, sentimento, suono o parole.
4. Ponete le seguenti domande e permettetele di mostrarvi maggiori dettagli. Quest’area si trova verso la superficie del corpo o in profondità?
5. Di che dimensione è? Che superficie occupa all’interno del corpo?
6. E’ piatta o tridimensionale? Che forma ha?
7. Di che colore è? E’ luminosa o scura?
8. E’ solida o trasparente, spugnosa o liquida? Qual è la sua densità? Se fosse fatta di qualche materiale, quale sarebbe?
9. Se avesse una mente propria o dei sentimenti, che tipo di emozione: rabbia, tristezza, paura,ecc.?
10. E’ giovane, vecchia o antica?
11. Probabilmente aveva un compito quando è comparsa per la prima volta. Se l’aveva, quale era il “lavoro” che doveva compiere? Che benefici può aver portato nel passato?
Credete di averne ancora bisogno nella forma in cui si presenta attualmente?

Prendete il tempo necessario per disegnare o descrivere a parole l’immagine e scrivete parole chiave su come la percepite.

12. Verificate se voi e quest’area del corpo avete la volontà di permettere all’immagine di cambiare o di trasformarsi in modo da portare beneficio sia a lei che a voi stessi. Avete solo bisogno di essere un po’ aperti alla possibilità che ciò accada.
Se non lo si è, lasciate che rimanga così. Potrebbe non essere ancora il momento giusto, e potreste sentirvi pronti in futuro. Il solo fatto di riconoscerla e diventarne consapevole da’ avvio ad un processo di cambiamento. Siate gentili con voi stessi.

13. Chiedete aiuto alla vostra fonte spirituale di saggezza, amore e compassione o semplicemente alla vostra saggezza interiore. Lasciate che questo aiuto arrivi nel modo opportuno. Non ponete limiti.
Chiedete solo aiuto, rilassatevi e osservate ciò che accade come in un video. Tutto ciò che dovete fare è permettere all’immagine di trasformarsi nella forma, nel colore, nella sostanza e nell’emozione. Osservate se cambia qualcosa in questa visione interiore. Non dovete fare altro che ascoltare e fare attenzione a qualsiasi cambiamento arrivi. Potreste iniziare a sentirvi in modo differente. Rimanete aperti, e aspettate qualche minuto per dare il tempo alla trasformazione di avvenire. Se ad un certo punto doveste sentire di essere arrivati ad un punto morto, chiedete di nuovo aiuto e lasciate andare.
Quando vi sentite pronti disegnate o descrivete questa nuova immagine scrivendo alcune parole chiave sulla nuova percezione.

14. Paragonate quest’immagine o disegno a quelli precedenti. Osservate le differenze. La seconda immagine vi fa sentire più o meno a vostro agio? Vi sembra che la seconda immagine sia totalmente o parzialmente risanata? Se credete che non sia ancora totalmente guarita, ripetete questo esercizio ancora una volta nella prossima settimana per permettere che venga completata la guarigione.

15. Passaggio facoltativo del perdono. Fate questo passaggio solo se sentite l’immagine perfettamente guarita. Immaginate di dare un duplicato di questo nuovo simbolo alla persona, alle persone o alla situazione, che inizialmente pensavate essere parte della causa del problema. Immaginate semplicemente la reazione della persona o delle persone che lo ricevono. La cosa più importante è che gli venga offerta in dono.

16. Ringraziate la vostra fonte di aiuto per esservi stata utile fino a questo momento.

17. Decidete se portare questo simbolo nella vostra vita quotidiana per un paio di settimane, perché possa essere integrato il cambiamento dell’immagine. Potete utilizzare questo nuovo simbolo per indurvi a nuove risposte e per ripristinare lo stato di benessere. Per questo può essere di aiuto attaccare il disegno al muro,

Dovete saper valutare se siete in grado di gestire il problema che volete analizzare e trasformare. Se questo esercizio non vi aiuta a iniziare una trasformazione del disturbo fisico o dolore, rivolgetevi ad uno specialista in campo medico o psicologico.

Integrazione

Concedetevi fino a due settimane perché avvenga l’integrazione. Quando immagazziniamo queste cose nel corpo, magari per tanto tempo, e poi si cambiano, è come cancellare un file dal database, o continuum mentale, e rimpiazzarlo con uno nuovo. Questa operazione è stata fatta ad un livello mentale/spirituale, e poi si sposterà su un livello emotivo, per poi passare al livello fisico. Questo significa che si possono sperimentare degli alti e bassi, sentirsi euforici e poi tristi, o giù di morale.
Questo potrebbe avvenire perché, sebbene la vecchia situazione non facesse stare bene, era comunque più familiare della nuova. Poiché la prima situazione era tossica per l’organismo, potrebbe aver bisogno di uscire fisicamente dal tuo corpo attraverso qualsiasi orifizio o passaggio che glielo permetta. Quindi questo potrebbe accadere attraverso il pianto, un raffreddore, l’eliminazione attraverso le urine, o persino diarrea. Non c’è da preoccuparsi, è una buona cosa! Lasciatela uscire, permettete che avvenga.

E’ meglio gettare o archiviare la prima immagine che avete disegnato o di cui si è scritto. Lasciate che la seconda immagine rinforzi il cambiamento. Prendeteci familiarità e continuerà a lavorare inconsciamente. Attaccatela al muro o dove potete vederla regolarmente. Un’alternativa è vedere se potete portare in qualche modo questo simbolo nella vostra vita. Con la pratica, questa operazione potrebbe prendervi lo stesso tempo di un bucato o una pausa caffè durante il lavoro!

Come potete aver sperimentato, questa tecnica può essere molto potente e molto facile da applicare. Anche i bambini, che visualizzano con facilità, e persone differentemente abili possono usarlo.

-------------------------------------------------------------------------------------------

Meditazioni di Consapevolezza Trasformativa
Visitate www.LampOnThePath.org per visualizzazioni e meditazioni sulla consapevolezza gratuite.
Copyright 2008 Dekyi-Lee Oldershaw.