Scansione intuitiva del corpo con visualizzazione recettiva

Questo è un semplice strumento di auto-consapevolezza che può essere usato per il resto della vita. Può aiutare a individuare aree problematiche, riequilibrare la visione del benessere del proprio corpo, e anche a mantenere questo equilibrio. Questa tecnica attribuisce il potere di aiutare ad essere responsabili del proprio benessere. Eseguire questo esercizio aiuta a sviluppare maggiore sensibilità verso i propri bisogni interiori.

Durante l’esercizio ci si concentra principalmente su otto zone del proprio corpo, sette delle quali sono i principali centri di energia del corpo non-fisico, a cui si aggiungono i piedi. Si può optare per disegnare o scrivere le intuizioni o le immagini ricevute nel progredire attraverso queste zone. E’ meglio farlo finché non si ha familiarità con questo strumento.

1. Si inizia sedendosi in una posizione comoda. Appurate che la schiena sia eretta e il corpo rilassato. Respirate in modo naturale. Concentrate la mente e la consapevolezza sul respiro per alcuni minuti per acquietarsi. Lasciate andare ogni pensiero, immagine o sentimento. Lasciate che fluiscano dalla vostra mente come delle nuvole passeggere che attraversano il cielo e lasciate che la mente sia proprio qui, nel presente, consapevole del respiro che entra e esce, senza pensare ad altro.

2. Portate l’attenzione ai piedi e chiedete di vedere come è la loro connessione con la terra. Possono essere delle radici. Lasciate che questa connessione si manifesti sotto forma di una immagine, un colore, delle parole o un sentimento. Semplicemente sentitela e lasciate che si riveli. Non c’è bisogno di sforzarsi. Accettate qualunque cosa accada, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole ricevute. Non preoccupatevi della qualità artistica; non fate altro che disegnare ciò che avete ricevuto.

Quando avete completato il disegno, scrivete una parola che descriva il sentimento suscitato da questa immagine. Quale è stato questo sentimento? Ora, nell’angolo in fondo al foglio di carta scrivete “Radici”

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Trovate nuovamente una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate le vostre radici dell’informazione data. Fate un altro respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando la sensazione ad essa collegata e spostandovi in uno spazio neutro.

3. Fate un altro respiro profondo e spostate l’attenzione interiore alla base della colonna vertebrale. Questa zona include le gambe, le articolazioni delle anche, l’area rettale e la base della spina dorsale. Fate in modo che questa area si mostri sotto forma di una immagine, di un colore, di parole o di un sentimento. Sentitela e aspettate che si riveli. Non c’è bisogno di sforzarsi. Accettate ciò che succede, anche se non succede niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione collegata all’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Base”.

Mettete da parte il disegno e prendete un foglio nuovo… Di nuovo trovate una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo, ringraziando il chakra della base per le informazioni. Fate un altro respiro profondo, lasciando andare l’immagine, espirando e spostando la mente verso uno spazio neutro.

4. Fate un altro respiro profondo e spostate l’attenzione interiore all’area genitale e pelvica. Questo è il secondo chakra o centro dell’energia sacrale. Le correnti di energia che provengono da questa zona hanno un influsso fisico sugli organi sessuali, il basso intestino, le vertebre lombari e la vescica. Lasciate che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione collegata all’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Sacrale”.

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Mettetevi di nuovo seduti comodamente. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate il chakra sacrale delle informazioni date. Fate un nuovo respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando e spostandovi in uno spazio neutro.

5. Fate un altro respiro profondo e spostate l’attenzione interiore verso l’area dello stomaco, sotto il diaframma. Questa zona include gli organi del corpo che ricevono energia da questo chakra che sono lo stomaco, l’intestino superiore, i reni, il fegato, il pancreas, la milza e la parte dorsale della colonna vertebrale.

Fate in modo che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione che vi dava l’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Plesso solare”.

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Di nuovo trovate una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate il plesso solare delle informazioni date. Fate un respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando e spostandosi in uno spazio neutro.

6. Fate un altro respiro profondo e spostate l’attenzione interiore all’area del cuore e del torace. Questa include cuore, polmoni, spalle, costole, seni, diaframma, esofago e gli organi connessi al sistema circolatorio e respiratorio del corpo.

Fate in modo che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione che dava l’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Cuore”.

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Di nuovo trovate una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate il cuore delle informazioni date. Fate un respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando e spostandovi in uno spazio neutro.

7. Ora respirate dalla bocca e sentite l’aria nella gola mentre inspirate ed espirate. Lasciate che l’attenzione si concentri sull’area della gola. Questa include la tiroide, le vertebre del collo, la gola e la bocca – inclusi i denti, la mascella e la trachea. Fate in modo che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione che dava l’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Gola”.

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Di nuovo trovate una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate il cuore delle informazioni date. Fate un respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando e spostandovi in uno spazio neutro.

8. Respirate e spostate l’attenzione al centro della fronte. Le parti fisiche del corpo connesse sono gli occhi, la ghiandola pineale, la ghiandola pituitaria, le orecchie, il naso e il cervello. Questa area include anche la capacità intellettuale.

Fate in modo che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione che dava l’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete Terzo occhio”.

Mettete da parte il disegno e prendete un altro foglio… Di nuovo trovate una posizione comoda. Chiudete gli occhi. Fate un respiro profondo e ringraziate la testa delle informazioni date. Fate un respiro profondo e lasciate andare l’immagine, espirando e spostandovi in uno spazio neutro.

9. Ora fate un respiro profondo e spostate in alto l’attenzione, appena sopra l’apice della testa o del cranio. L’energia sottile scorre all’interno del corpo dalla cd area della “corona”. I sistemi o le funzioni fisiche del corpo che essa nutre sono il sistema nervoso centrale, le funzioni cerebrali e tutta la spina dorsale.

Fate in modo che questa area si mostri come immagine, colore, parole o sentimento. Sentitela e lasciate che si riveli. Non è necessario sforzarsi. Accettate ciò che avviene, anche se è niente.

Ora disegnate l’immagine o le parole che avete ricevuto. Quando sentite che il disegno è completo, scrivete una parola che descriva la sensazione che dava l’immagine. Quale era questa sensazione? Ora, nell’angolo in fondo al foglio scrivete “Corona”.

10. A questo punto stendete la documentazione o i disegni per terra, oppure attaccateli al muro nell’ordine in cui li avete prodotti. Notate che cosa vedete e che cosa sentite per ognuno di essi, cominciando con la Corona e scendendo giù fino alle Radici, o vice versa. Osservate in termini di flusso energetico, blocchi, zone problematiche, conflitti, radiosità o espansione. Osservate il rapporto tra queste aree rispetto all’intero sistema. Considerate i punti di forza e quelli deboli del sistema e il flusso nel suo complesso.

1. Quali centri sembrano sani e l’energia vi scorre naturalmente? Riconosceteli e celebratevi per questo!

2. Quali aree sembrano bloccate? Quali aree sono problematiche o di conflitto? Che cosa sembrano voler dire?

3. Prendendo in considerazione tutti i disegni come quadro dell’intero sistema, che cosa vedete o sentite rispetto al flusso di energia nel suo complesso?

4. Quale area sembra aver bisogno di attenzione immediata?

11. Mettete questa documentazione dove sia possibile guardarla fintanto che non si sia proceduto al riequilibrio dell’intero sistema tramite la trasformazione delle zone problematiche o il potenziamento di quelle positive. Annotatevi le intuizioni perché potrebbero aiutarvi a ricordare pensieri, paure, ricordi e intuizioni spirituali subconsci nei giorni seguenti. Potreste iniziare a sentire l’energia che si muove all’interno di queste aree.

12. Se è stato problematico ricevere informazioni o immagini durante questo esercizio, non c’è da preoccuparsi. Se in determinate zone non si è trovato niente, o se non c’era alcuna immagine, prendetelo come segno che non è ancora pronta per mostrarsi. Concedetevi tempo. Accettate che sia così e controllate periodicamente senza aspettative. La familiarizzazione rende tutto questo più semplice.

Ulteriori raccomandazioni
Ognuna di queste aree è strutturata sulla base di atteggiamenti e schemi comportamentali, che hanno un effetto diretto sulla qualità della vita e della salute.

Se, in questo momento una di queste aree presenta una malattia, ciò che si sperimenta può essere un indicatore della situazione che esiste in quella zona a un più profondo livello energetico o psicologico.

Se le immagini o i sentimenti in una zona indicano un blocco o un conflitto, questo non si riferisce necessariamente ad una malattia che possa essersi manifestata. Se non si hanno sintomi, suggerisce piuttosto lo schema che potrebbe manifestarsi se non ci si assume la responsabilità di cambiarlo.

Se condividete i risultati con un’altra persona, è importante che NON INTERPRETI o FACCIA UNA DIAGNOSI AL VOSTRO POSTO!

Se state sperimentando un problema immediato, questo esercizio può farvi pensare di evitarlo. Al contrario utilizzate l’esercizio di visualizzazione recettiva per la trasformazione dei problemi ponendo l’attenzione specificamente sul problema, e poi utilizzate questo esercizio per una sessione di verifica.

Esercizi di Consapevolezza Trasformativa di verifica

1. Assicuratevi di permettere al vostro sé superiore di intuire quale zona trasformare per prima. Il porre l’attenzione su una zona positiva o sana può portare l’energia in eccesso bloccata in una area vicina.
Iniziate con lo sbloccarla, per prima cosa, se il vostro senso innato lo. Rilassatevi, poi lasciate che l’attenzione si concentri sull’area più indicata per iniziare.

2. Aree bloccate o di conflitto: fate l’esercizio di visualizzazione recettiva per Trasformare i problemi, includendovi il passo relativo al perdono una volta che l’immagine ha raggiunto una sensazione di guarigione completa. Per questo potrebbe essere necessaria più di una sessione di Consapevolezza Trasformativa.

3. Aree positive: Fate l’esercizio di visualizzazione recettiva per Incrementare le qualità positive concentrando l’attenzione sul miglioramento della zona positiva finché non raggiunge il proprio pieno potenziale.

------------------------------------------------------------------------------------------

Meditazioni di Consapevolezza Trasformativa
Visitate www.LampOnThePath.org per visualizzazioni e meditazioni sulla consapevolezza gratuite.
Copyright 2008 Dekyi-Lee Oldershaw 99 Bronte Road, Suite 314, Oakville, Ontario Canada L6L 3B7.